STATUTO SCR ITALY

replica handbags uk
hublot replica watches
michael kors outlet uk
cheap michael kors handbags
replica rolex
fake Watches
replica Watches uk
www.rolexreplica4u.co.uk
cheap michael kors handbags
christian louboutin outlet
Breitling replica watches
Rolex Submariner Replica Watches
breitling Replica Watches
nike outlet
moncler outlet
trusty time
replica watches
rolex air king uk
hublot replica watches
richard mille replica watches
breitling replica watches
audemars piguet replica watches
omega replica watches
longines replica watches
replica watches

Art.1 - Costituzione e Sede

E' costituita l'associazione scientifica denominata "Stem Cell  Research Italy”, sinteticamente “SCR Italy”, che ha sede legale in Via Nicola Salsano 5 – 84013 Cava de’ Tirreni (SA) ed ha sede secondaria presso la Human Health Foundation in Piazza Piancini, 5 06049 Spoleto (PG). L’associazione  potrà avere ulteriori sedi secondarie in Italia ed all'estero.

Art. 2 - Carattere dell'associazione

L’associazione ha carattere volontario, è apartitica e non ha scopi di lucro; ha rilevanza nazionale ed internazionale ed è dotata di autonomia amministrativa, finanziaria e contabile; può partecipare quale socio ad altri istituti, associazioni ed enti od organizzazioni aventi finalità analoghe.

Art. 3 - Durata

La durata dell’associazione è illimitata.

Art. 4 - Scopi

L’associazione SCR Italy

- ha come scopo principale la promozione della ricerca scientifica nel campo delle cellule staminali;

- favorisce lo sviluppo, l'approfondimento e la divulgazione
delle discipline che hanno come oggetto lo studio delle cellule staminali;

- predispone le strutture scientifiche ed amministrative per
l’organizzazione di Ricerche e di Seminari di Studio, strutturandone i Programmi;

- stabilisce contatti con Autorità, Organismi Pubblici e privati ed Istituti di Credito, per convenire forme di collaborazioni e sponsorizzazioni;

- organizza e partecipa a manifestazioni culturali quali incontri, conferenze, dibattiti, seminari di studi, “stages” e viaggi di ricerca;

- effettua studi di fattibilità di Progetti di Ricerca inerenti le tematiche proprie dell'associazione;

- istituisce Borse di Studio da utilizzarsi in Italia o all'estero per studenti e laureati;

- raccoglie libri, riviste, progetti, software, opere fotografiche e video, aventi attinenza con lo studio delle discipline proprie dell'associazione, da offrire alla fruizione degli
studiosi, mediante la creazione di raccolte e l'allestimento
di esposizioni e mostre;

- promuove ricerche di Biologia Cellulare, Molecolare, Genetica nel campo delle cellule staminali e cura la pubblicazione dei risultati di esse;

- promuove lo sviluppo e la cooperazione nazionale e sovranazionale con Università, Istituti di Istruzione di secondo
grado ed Istituzioni scientifiche e/o culturali nazionali,
comunitarie ed internazionali;

- organizza e promuove corsi di aggiornamento, formazione,
specializzazione e perfezionamento, anche post-lauream, nelle
discipline attinenti ai propri fini istituzionali, con possibilità di rilascio di attestazione ai partecipanti, sottoscrivendo contratti con docenti;

- sensibilizza l'opinione pubblica su problemi connessi allo
sviluppo delle ricerche ed allo studio delle cellule staminali;

- costituisce commissioni per la cura degli aspetti normativi e bioetici inerenti la sperimentazione scientifica

- promuove e favorisce ricerche rapporti di cooperazione anche con Paesi terzi all’Unione Europea;

- esegue studi e ricerche per conto e/o in collaborazione con
Enti pubblici o privati Nazionali e Sovranazionali;

- svolge ogni altra attività compatibile con le finalità sociali, anche se non specificamente menzionata.

Art. 5 - Soci

Possono essere soci della SCR Italy le persone fisiche che abbiano raggiunto la maggiore età, sia di nazionalità europea che extraeuropea, che posseggano i necessari requisiti per il perseguimento delle finalità sociali, ivi comprese le persone giuridiche che condividano gli scopi dell’associazione e contribuiscano alla loro realizzazione.

I soci sono distinti nelle seguenti categorie:

Soci Fondatori

Sono coloro che, in possesso di comprovati titoli e conoscenze scientifiche idonee al perseguimento di detti fini, abbiano sottoscritto l'atto costitutivo. Essi hanno diritto di
voto e sono eleggibili alle cariche sociali.

La qualità di socio fondatore viene rinnovata automaticamente ogni anno previo versamento della quota associativa. Il mancato pagamento della quota associativa comporta la decadenza dalla qualità di socio.

Soci Benemeriti

Possono divenire tali:

a) i Professori docenti universitari nonché le Alte Autorità di Stato, Regione, Provincia, Comuni nonché Enti Pubblici e/o privati che siano ammessi dal Consiglio Direttivo;

b) coloro i quali per propria personalità e prestigio abbiano contribuito alla valorizzazione dell'associazione, oppure abbiano in essere attività in favore della medesima o contribuito finanziariamente.

Essi sono nominati, a maggioranza assoluta dei suoi componenti, dal Consiglio Direttivo. Essi non hanno diritto di voto,
non sono eleggibili a cariche sociali; per tale categoria di soci il pagamento delle quote è volontario. La carica di socio benemerito è perpetua ed intrasmissibile agli eredi.

Soci ordinari

Sono coloro i quali, in possesso dei requisiti richiesti per i soci fondatori, facciano pervenire
all'Associazione un’esplicita richiesta di adesione mediante la compilazione, in maniera scritta o telematica, di un apposito modulo.  Il modulo per la compilazione scritta va richiesto al Presidente dell’Associazione, quello per la compilazione telematica è disponibile sul sito dell’Associazione. Previo versamento della quota associativa, la domanda di iscrizione si intende accettata se non vi sono ostacoli od incompatibilità con le finalità dell’Associazione, con il presente Statuto e con le vigenti norme di legge.

La qualità di socio ordinario viene rinnovata automaticamente ogni anno previo versamento della quota associativa. Il mancato pagamento della quota associativa comporta la decadenza dalla qualità di socio.

Art. - 6

I soci tutti potranno usufruire dei servizi che l’Associazione SCR Italy offrirà nell'esercizio della propria attività per il conseguimento dei propri scopi. I soci restano in ogni caso liberi di esercitare attività di consulenza e assistenza, sia in forma individuale, che associata; essi possono utilizzare la qualifica di appartenente all’Associazione, senza pero alcun potere di vincolare lo stesso. La qualità di socio, per ciascuna delle categorie, si perde per: recesso, dimissioni, esclusione per morosità o indegnità nonchè perdita dei requisiti richiesti per l’iscrizione.  Lo stato di morosità viene deliberato dal Consiglio, previa deliberazione dell’Assemblea dei soci.

I versamenti a qualunque titolo effettuati dai soci deceduti, receduti od esclusi, non saranno rimborsati.

Art. 7 - Organi sociali

Sono organi sociali:

L’Assemblea dei soci;

Il Consiglio Direttivo;

Il Presidente;

Il Collegio dei Probiviri;

Il Comitato Tecnico e Scientifico.

Art. 8 - Assemblea dei Soci

Hanno diritto a partecipare all'Assemblea i Soci Fondatori e Ordinari; essa è presieduta dal Presidente dell’Associazione.

L’Assemblea può essere ordinaria o straordinaria:

- in sede ordinaria discute e delibera sui bilanci consuntivi
e preventivi e sulle relazioni del Consiglio Direttivo;

- elegge i membri del Consiglio Direttivo e del Comitato Scientifico;

- può eleggere, su proposta del Consiglio Direttivo, il Collegio dei Probiviri ed il Collegio dei Revisori dei Conti qualora  lo ritenesse opportuno per perseguire le finalità dell’Associazione;

- fissa, su proposta del Consiglio Direttivo, le quote di ammissione ed i contributi associativi nonché la penale per i versamenti effettuati in ritardo; delibera su direttive di
carattere generale e su ogni altro argomento di carattere ordinario sottoposto dal Consiglio Direttivo;

- l'assemblea in sede ordinaria è valida, qualunque sia l'oggetto da trattare, in prima convocazione, quando siano presenti tanti soci che rappresentano la maggioranza dei voti spettanti a tutti i soci; in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei voti spettanti ai soci presenti:

- in sede straordinaria delibera sullo scioglimento dell’Associazione; delibera sulle proposte di modifica allo statuto; delibera sul trasferimento della sede dell'Associazione; delibera su ogni altro argomento a carattere straordinario sottoposto dal Consiglio Direttivo;

L’Assemblea straordinaria è validamente costituita, sia in prima che in seconda convocazione, quando siano presenti i due terzi dei voti spettanti a tutti i soci.

L'esercizio sociale si chiude al 31 dicembre di ogni anno.

L’Assemblea dei Soci é convocata almeno una volta l'anno dal Consiglio entro un mese dalla chiusura dell'esercizio sociale. Essa può essere convocata sia in sede ordinaria che straordinaria per decisione del Consiglio Direttivo o su richiesta di almeno 1/3 (un terzo) dei numero complessivo di Soci fondatori o ordinari.

I soci che intendano porre all'ordine dei giorno un argomento devono farne richiesta, entro gg. 30 dall'Assemblea al Presidente, il quale provvede in merito.

Ove nei successivi 5 giorni dalla richiesta non venga data comunicazione ai proponenti di ammissione dell'argomento da porre all’ordine del giorno, la richiesta si intende respinta.
La convocazione avverà tramite e-mail o fax agli aventi diritto, a cura della Presidenza ed almeno 20gg prima della riunione assembleare; in caso di comprovata urgenza, il termine di preavviso può essere ridotto a gg.10.

L’assemblea dei soci può essere anche tenuta per via telematica. In tal caso, i soci possono, previo accertamento della loro identità da parte del Presidente, partecipare alla riunione dell’assemblea utilizzando mezzi telematici che consentano, anche da diverse sedi, una partecipazione sincrona e continua.

E’ ammessa la delega ad altro socio già avente diritto di voto; ogni socio può assumere non più di due deleghe.

Art. 9 - Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo:

- è presieduto dal Presidente dell'Associazione ed é composto da
9 membri eletti dall'Assemblea tra i soci fondatori e ordinari;

- é nominato dall'Assemblea nella sua collegialità e dura in carica
4 anni;

- il Consiglio nomina il Presidente, il Vice presidente, il Tesoriere, il Segretario, il Presidente Onorario;

- è validamente costituito con la presenza di almeno la metà
dei Consiglieri e delibera a maggioranza dei presenti;

- è investito di tutti i poteri di ordinaria e straordinaria
amministrazione, che non siano specificatamente riservati all'Assemblea;

- delibera l'ammissione di nuovi soci e l'importo annuale di
partecipazione dei soci all'Associazione;

- si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario o che ne sia fatta richiesta da almeno tre consiglieri e comunque almeno una volta l'anno per deliberare in
merito al bilancio consuntivo e preventivo;

- nomina i componenti del Comitato Tecnico Scientifico;

- Le riunioni devono essere convocate con email e/o fax almeno una settimana prima della riunione. I Consiglieri possono, previo accertamento della loro identità, partecipare alla riunione del consiglio anche utilizzando mezzi telematici che consentano, anche da diverse sedi, una partecipazione sincrona e continua.

- ogni Consigliere dispone di un voto; in caso di parità prevale il voto del Presidente.

Art. 10 - Presidente

Il Presidente dell'Associazione viene eletto dal Consiglio Direttivo tra i soci fondatori e ordinari e dura in carica 4 anni. In sua mancanza, ne farà le veci il Vice Presidente.

Al Presidente compete:

-       la direzione dell'Associazione e la rappresentanza legale di
fronte ai terzi ed in giudizio;

-       la firma degli atti sociali che impegnino l'Associazione;

-       il potere di delega ad uno o più Consiglieri di parte dei
propri compiti, in via straordinaria o permanente;

-       di acquistare, permutare, alienare mobili, immobili, titoli
ed azioni;

-       di assumere obbligazioni anche cambiarie, mutui ipotecari, finanziamenti o contributi in genere sia da enti pubblici
che privati;

-       di costituire e modificare servitù ad altri diritti reali;

-       la facoltà di avviare e sottoscrivere rapporti con Istituti di Credito;

-     di fare qualsiasi operazione presso il Debito Pubblico, la Cassa Depositi e Prestiti, le Banche, l'istituto Emissione e ogni altro Ufficio pubblico e privato, emettere, accettare, girare, scontare, esigere e negoziare cambiali, tratte, assegni etc.;

-       di consentire costituzioni, surroghe, postergazioni, cessioni di grado ipotecario, restrizioni, riduzioni, cancellazioni e rinunzie ad ipoteche, trascrizioni e annotamenti
di ogni specie, con esonero da ogni responabilità per i Conservatori dei RR.II e del P.R.A.;

-       di concludere appalti e contratti di opera in genere;

-       di prestare garanzie reali e personali;

-       di istituire rappresentanze ed uffici;

-       di promuovere e resistere ad azioni giudiziarie ed amministrative in qualunque stato e grado, nominare e compromettere in arbitri anche amichevoli compositori, stipulare clausole compromissorie, fare transazioni;

-       di nominare direttori amministrativi e tecnici, mandatari e procuratori per singoli atti o categorie di atti;

-       di fare quant’altro da esso ritenuto utile per il raggiungimento dello scopo sociale.

 

La presente enunciazione esemplificativa e non tassativa e, quindi, non limita i poteri spettanti all’Organo Amministrativo.

Il Presidente in caso di assenza o impedimento, viene sostituito dal Vice Presidente.

Il Presidente è coadiuvato da un Vice Presidente, da un Tesoriere e da un Segretario generale, nominati dal Consiglio Direttivo

Art. 11Il Presidente Onorario

Il Consiglio Direttivo può designare tra i soci un Presidente Onorario, personalità scientifica eminente e di lustro.

Il Presidente onorario può:

- partecipare alle riunioni dello stesso a scopo consultivo qualora non facesse già parte del Consiglio Direttivo;

- rappresentare l’Associazione nei confronti di terzi;

Il Presidente onorario rimane in carica fino a revoca da parte del Consiglio Direttivo, fatto salvo il diritto alle dimissioni.

Art. 12 - Comitato Tecnico Scientifico

Il Comitato Tecnico Scientifico ha funzione consultiva e di
supporto all'attività del Consiglio Direttivo:

- esso è composto da studiosi che dimostrino alti meriti culturali e scientifici ed un costante impegno etico morale;

- si adopera per la promozione e lo sviluppo delle tematiche
scientifiche europee ed internazionali;

I componenti del Comitato sono nominati e revocati dal Consiglio Direttivo;

In seno al Comitato viene eletto dagli stessi componenti
il Presidente.

Art. 13 - Collegio dei Probiviri

La funzione del Collegio dei Probiviri è quella di:

- emettere provvedimenti disciplinari nei confronti dei Soci

- dirimere controversie sorte all'interno dell’Associazione.

Esso può essere eletto dall’Assemblea dei Soci su proposta del Consiglio Direttivo ed è composto da tre soci che durano in carica 4 anni.

- Il Collegio elegge nel proprio seno un Presidente.

- Il Collegio si riunisce su convocazione del Presidente del Collegio o del Presidente dell’Associazione.

Art. 14 - Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei revisori dei conti è costituito da tre componenti effettivi eletti dall’Assemblea. Esso elegge nel suo seno il Presidente.
Il Collegio esercita i poteri e le funzioni previsti dagli art. 2403 e seguenti del Codice Civile e successive modificazioni.
Esso agisce di propria iniziativa, su richiesta di uno degli organi oppure su segnalazione anche di un solo aderente fatta per iscritto e firmata.
Il Collegio riferisce annualmente all’Assemblea con relazione scritta e firmata e distribuita a tutti gli aderenti;

Art. 15 - Finanze e Patrimonio

-Il patrimonio dell'Associazione è costituito da:

- quote associative;

- contributi, anche «una tantum» dei soci o di terzi nonché dei partecipanti alle iniziative dell'Associazione;

- contributi dello Stato, degli Organismi Internazionali, di Enti pubblici e/o privati e/o da introiti comunque ammessi dalla legge che a qualsiasi titolo, pervengano all’Associazione

- rendite mobiliari ed immobiliari;

- divulgazione e distribuzione di pubblicazioni scientifiche attinenti all'oggetto dell'Associazione;

- donazioni e lasciti;

- ogni altra entrata derivante dall'esercizio delle proprie funzioni o attività. I contributi ordinari sono dovuti per tutto l'anno in corso, qualunque sia il momento dell'avvenuta
iscrizione da parte dei nuovi soci.

Art.16 - Scioglimento

Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall'Assemblea straordinaria su maggioranza assoluta, la quale provvederà
alla nomina di uno o più liquidatori e delibererà in ordine
alla devoluzione del patrimonio ad altra organizzazione od
istituti simili di ricerca scientifica.

Art.17 - Controversie

Tutte le controversie che insorgessero tra i soci, nonché tra i soci e I’Associazione ed i suoi organi, saranno sottoposte, con
esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza del collegio dei Probiviri di cui all’art. 13 dello Statuto, il quale giudicherà secondo equità senza formalità di procedura. Il lodo sarà inappellabile.

 

 

 


 
 
Usually, you might possibly n't have an excellent provide to take. You will get a good strategy associated with exactly what rolex replica sale will be excellent provides through seeking in the wrist watches your own individual currently is the owner of. They might perhaps possess a fairly poor plastic material 1, it does not necessarily research nearly because tag heuer replica sale like a individual from the phony wrist watches you can buy. In the event that this is actually the situation, then you can nicely come with an replica watches defense to buy the actual wrist watches, merely being an development. You may want to ask for exactly what another guy or even cartier replica sale wants regarding their own look at, or even whether or not these people actually enjoy it whatsoever. The point that issues probably the most whilst replicating a wristwatch may be the brilliance accomplished as well as likeness acquired towards the unique view.